Web content managing

Come realizzare un sito usabile

Come realizzare un sito usabile

Come realizzare un sito usabile

Dieci anni fa era abitudine costruire splashpage (o splash screen, pagina che si visualizza prima della homepage), con un logo, la scritta “Entra” o la scelta delle lingue. Ecco, sono passati 10 anni e le dinamiche di navigazione sono notevolmente cambiate ed oggi dobbiamo snellire al massimo l’esperienza di navigazione e ripulire il nostro progetto web da tutto ciò che lo appesantisce o lo rallenta, non solo in termini tecnologici ma anche di raggiungimento dell’obiettivo per cui mi trovo lì, cioè trovare ciò che cerco senza perdere tempo.

Per rendere l’esperienza di navigazione il più semplice possibile dobbiamo progettare un sito che sappia essere “usabile”, cioè che permetta all’utente di non perdersi, partendo proprio dalla struttura della homepage, che deve aiutare l’utente a trovare subito il percorso giusto per arrivare al suo obiettivo.

La suddivisione in sezioni (in base agli argomenti, prodotti, servizi) ci da la possibilità di creare strutture di contenuti ad albero (la cosiddetta architettura delle informazioni), in cui l’utente può facilmente muoversi perché lo stiamo guidando in maniera ottimale.

Questo metodo è efficace perché in effetti è lo stesso processo attraverso il quale il nostro cervello cataloga e ritrova le informazioni. Per non generare confusione ovviamente è anche necessario razionalizzare tutti i contenuti del sito, senza per forza avere nella homepage collegamenti per ogni singola pagina del sito (cosa che sarebbe possibile solo se avessimo davvero pochissime pagine). Ma, come già detto, per ovviare a questo problema abbiamo a disposizione la struttura ad albero che ci permette di guidare davvero l’utente a trovare ciò che cerca senza possibilità di fallimento.